Le attività del Csi nel TG

Il sostegno di Papa Francesco al Csi

(Da L'Eco di Bergamo del 15/05) 

“Quando affrontate una gara, voi imparate che le regole sono essenziali per vivere insieme; che la felicità non la si trova nella sregolatezza, ma nel perseguire con fedeltà i propri obiettivi; e imparate anche che non ci si sente più liberi quando non si hanno limiti, ma quando, coi propri limiti, si dà il massimo. Dobbiamo essere padroni dei nostri limiti e non schiavi dei nostri limiti”.
Sono alcuni passaggi delle bellissime parole di incoraggiamento che Papa Francesco ha rivolto alla folta delegazione del Csi accolta in udienza in sala Clementina sabato scorso e guidata dal presidente nazionale Vittorio Bosio. Una giornata indimenticabile per chi vi ha partecipato e storica per l’Associazione. Nel saluto al Pontefice, il Presidente Bosio ha voluto fra l’altro sottolineare che “per la cura dei ragazzi, più di ogni altra cosa, serve il cuore generoso di tanti dirigenti che vogliono bene ai ragazzi, non per ciò che questi sono o possono diventare nello sport ma per ciò che sono nella vita”. Questo, dopo avere ricordato che il Csi si dedica “a tutti coloro che bussano alla nostra porta: bambine e bambini, giovani e non più giovani, abbiamo a cuore i diversamente abili, i carcerati, gli emarginati, gli immigrati. Per il Csi l’accoglienza non ha età, né condizione sociale, né terra di provenienza: è per tutti!”. Parole vere, ricche di significato, scolpite nella pietra che lastrica il percorso dei 75 anni di servizio offerti dall’Associazione alla comunità.
Nel mare di finali e manifestazioni di questi giorni ho avuto la fortuna di assistere a quella della Coppa Bergamo di pallavolo, categoria Liberi. Uno spettacolo di sport (soprattutto nella seconda parte dell’incontro) e di sportività. Dopo aver dato tutto per conquistarsi la prestigiosa Coppa, la Pallavolo Gavarno, pur essendo stata battuta ha brindato alla bella stagione vissuta insieme e ha chiamato a brindare anche i vincitori del Grumellina, che hanno condiviso subito.
Tra i protagonisti di questa festa c’era l’immancabile Claudio Fortina, presidente del Grumellina, già medaglia al merito della città di Bergamo per il suo impegno sociale: per festeggiare il suo 83º compleanno ha mantenuto fede alla sua fama di instancabile e sensibile guida di una società sportiva: infatti era in palestra, a Gaverina Terme e, quando è stato il momento, si è fatto sentire dai suoi. Di dirigenti così per fortuna in Bergamasca ce ne sono ancora. Forse sono pochi, ma sono particolarmente preziosi perché sono un esempio per tutti.

 

arbitri 2019 storie 275

Risultati e Classifiche CSI Bergamo

DAE2017

Editoriali del Presidente

leonio rettangolo

Tutti gli editoriali e gli articoli del Presidente Leonio Callioni

Corsi per l'utilizzo del defibrillatore

DAE csi

Corsi di formazione per l'utilizzo del defibrillatore

Programmazione

bottone programmazione

Tutta l'attività del Comitato di Bergamo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai click su leggi informativa