Le attività del Csi nel TG

Ottimi risultati ai nazionali di Sci Alpino

(Da L'Eco di Bergamo del 27/03) 

Da una parte tanta voglia di fare festa, dall’altra tanta stupidità. Da una parte i nostri atleti dello sci che a Bardonecchia, ai Campionati che hanno aperto la stagione dei nazionali, hanno dato il meglio di sé conquistando un numero impressionante di primi posti e di medaglie, dall’altra dirigenti che litigano per l’andamento di una partita, cori con insulti razzisti, e botte tra atleti.
Se questo è quanto appare, stando alle notizie maggiormente rilanciate da stampa, tv, radio e social, la realtà è molto più confortante perché le partite dei diversi campionati che vengono giocate con spirito sportivo sono centinaia ogni settimana. Purtroppo fanno testo gli episodi che si prestano al rilancio mediatico. In questo ci gioca anche la frenetica rincorsa del mondo della comunicazione ad agganciare i lettori, in qualunque modo.
Non è certamente compito mio dare indicazioni a giornalisti e direttori, però è mio dovere ricordare che quasi ogni giorno dell’anno, anche in questo periodo in cui ci si prepara alla volata finale, ci sono partite ben giocate e arbitri bravi che fanno risaltare lo sport, ci sono atleti che danno il meglio di sé e poi, seppur sconfitti, stringono la mano al vincitore. Ci sono dirigenti che dialogano con i propri ragazzi e dimostrano al contempo di avere a cuore soprattutto la vita, la crescita, la formazione e l’educazione dei giovani.
Siccome questo, che è un patrimonio prezioso, in realtà sembra sparire soffocato dal rumore di fondo della stupidità, mio compito è cercare di riportarlo all’attenzione della gente, affinché ci si renda conto della bellezza del gioco, dello sport vissuto in amicizia.
Perché tra le cose più belle avvenute a Bardonecchia, per esempio, ci sono le tante nuove amicizie tra ragazzi, ragazze, giovani e adulti che, pur arrivando da realtà estremamente diverse di questa stupenda Italia tanto ricca di valori, hanno vissuto quei giorni in serena allegria. Questi davvero si porteranno tra i ricordi più belli la partecipazione al campionato nazionale. Lo ha ricordato il presidente del Csi nazionale, Vittorio Bosio, in occasione delle premiazioni, ringraziando gli organizzatori e gli accompagnatori, ma riservando un pensiero particolare ai protagonisti: quei giovani che hanno saputo fondere impegno totale e allegria. Verrebbe da chiedersi: ma se non è così, che senso ha fare sport?
Per questo le prestazioni degli Sci Club Valle di Scalve e Rovetta e di tutti gli altri brillano di luce vera.

 

arbitri 2019 storie 275

Risultati e Classifiche CSI Bergamo

Attività Sportiva

Menu

DAE2017

formazione per home

Tesseramento

Codice società:

Password:

area riservata

CENTRO BLSD

Distinte on-line

Codice società:

Codice squadra:

Password:

iscrizioni gare

registro coni

bacheca

Editoriali del Presidente

leonio rettangolo

Tutti gli editoriali e gli articoli del Presidente Leonio Callioni

Corsi per l'utilizzo del defibrillatore

DAE csi

Corsi di formazione per l'utilizzo del defibrillatore

Programmazione

bottone programmazione

Tutta l'attività del Comitato di Bergamo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai click su leggi informativa