Le attività del Csi nel TG

La diversa abilità indica la direzione

(Da L'Eco di Bergamo del 20/02) 

È stata una domenica straordinaria, piena di manifestazioni che hanno avuto esito positivo. Dal karate allo sci alpino, dalla ginnastica artistica al nuoto, dai campionati traduzionali alle non competitive. Una domenica e un fine settimana ricchi di sport, a beneficio di chi lo fa e con grande soddisfazione di chi lo organizza.
Vorrei ora richiamare l’attenzione, per sabato prossimo, in un contesto ancora di molte attività in svolgimento, sulla prima delle due giornate dedicate ad approfondire - come recita il dépliant di presentazione - “la forza e la concretezza dello sport come strumento educativo al servizio delle fragilità”.
La seconda giornata è in programma un mese dopo, il 23 marzo, sempre a Bergamo, presso la sede del Csi.
Questi tempi della riflessione e dell’orientamento sono aperti a genitori, insegnanti, educatori, volontari, dirigenti, allenatori e tifosi e si intitolano “Pensieri di sport”. Perché? Perché hanno l’obiettivo di rappresentare un contributo serio e ben organizzato per imparare, o perfezionare, le buone pratiche in campo sportivo. La proposta si avvale del contributo di Fondazione Cariplo, Regione Lombardia e UniAcque, che ringrazio a nome del Csi Bergamo.
La relazione introduttiva, sabato mattina, sarà tenuta a cura del Csi di Ravenna: “Sviluppo di un approccio positivo con il mondo della disabilità all’interno delle attività motorie. Saper organizzare attività motorie e sportive adattate alla disabilità”. Questa importante riflessione sarà seguita da un’altrettanto fondamentale tematica: “Il rapporto tra le società sportive e le agenzie che si occupano di disabilità”, e sarà proposto dalla Cooperativa L’impronta.
Le conclusioni sono affidate alla tavola rotonda che avrà il compito di verificare “Progetti e buone prassi avviate negli ultimi anni”.
Ho riportato volutamente i titoli degli argomenti che verranno trattati domenica perché dimostrano quanto la proposta sia completa: la parte teorica, la riflessione, si confronta poi con la parte pratica per verificare quali siano le “buone prassi” attualmente in atto.
Da tempo, anzi da sempre, il Csi privilegia l’attenzione per lo sport dei più fragili, ma sulla diversa abilità l’Associazione ha, fin dalle origini, intuizioni geniali: questa condizione non è marginale, ma è il vero indicatore del livello di civiltà di una società.
Direi perfino qualcosa di più: ascoltando non tanto con le orecchie ma con il cuore, il messaggio di coraggio e di amore per la vita che ci viene dalle persone con diversa abilità scopriamo che gli educatori veri sono lì: basta decidere di ascoltarli.

 

arbitri 2019 storie 275

Risultati e Classifiche CSI Bergamo

Attività Sportiva

Menu

DAE2017

formazione per home

Tesseramento

Codice società:

Password:

area riservata

CENTRO BLSD

Distinte on-line

Codice società:

Codice squadra:

Password:

iscrizioni gare

registro coni

bacheca

Editoriali del Presidente

leonio rettangolo

Tutti gli editoriali e gli articoli del Presidente Leonio Callioni

Corsi per l'utilizzo del defibrillatore

DAE csi

Corsi di formazione per l'utilizzo del defibrillatore

Programmazione

bottone programmazione

Tutta l'attività del Comitato di Bergamo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai click su leggi informativa