Le attività del Csi nel TG

Una verifica per onor del vero

(Da L'Eco di Bergamo del 07/02) 

Nel rapporto fra Comitato e società sportiva un punto fondamentale è la fiducia reciproca. Il Comitato chiede a dirigenti, allenatori, atleti e appassionati di sport che fanno capo a una delle nostre mille società sportive di avere particolare riguardo ai giovani, alla crescita morale e fisica, alla educazione. Sono anni che il Csi di Bergamo lavora intensamente per far crescere l’esercito dei propri dirigenti e di chi pratica concretamente l’attività sportiva. Sono anni che il Comitato orobico ha intrapreso la strada della formazione perché ha intuito per tempo la direzione del cammino della società civile. Anni fa abbiamo capito che fare sport avrebbe avuto implicazioni oltre che sportive, sociali e sanitarie, anche culturali in senso ampio. Così è stato. Ecco perché continuiamo su questa strada, facendo diventare patrimonio della nostra esperienza associativa l’impegno educativo e formativo.
Ma rispetto delle società sportive e soprattutto dei dirigenti che le gestiscono, con tanto di responsabilità morali, civili e penali, significa anche proporre i momenti formativi con una modalità professionale e seria. Ciò non significa che dobbiamo formare i formatori dei campioni (il gioco di parole è voluto). Non vogliamo in realtà formare nessuno se formare vuol dire fare un’azione esterna, priva di relazione personale. Per noi formare è far parte di un progetto complessivo che valuta la persona nelle sue enormi potenzialità.
Allora eccoci a proporre e riproporre incontri e approfondimenti su elementi collegati alla pratica sportiva, come – dico a caso – sviluppo, attenzione alla postura, sport a dimensione di persona. Ed eccoci anche impegnati a rendere conto, rispetto a sospetti che erano aleggiati qua e là, sulla validità dei corsi Dae. Questa pagina ne è l’esempio. Qualcuno ha detto che forse non eravamo totalmente a posto, e abbiamo così voluto fare una verifica, alla luce del sole, ribadendo le ragioni del nostro operare. Questo non per una rivendicazione associativa o per puro principio di autodifesa. No. Questo per rispetto della verità e del nostro lavoro a servizio dei dirigenti attuali e del futuro. Oltre tutto siamo stati, come Csi Nazionale, i più fieri sostenitori dell’entrate in vigore dei decreti dopo la loro emanazione e il continuo rinvio dell’applicazione concreta.
Qualcuno dirà che si può fare di più e meglio, ed è vero. Ma quello che viene proposto dal Csi è quello che serve. Il resto fa ulteriore qualità ed è lasciato alla libera scelta di ognuno.

Risultati e Classifiche CSI Bergamo

Editoriali del Presidente

leonio rettangolo

Tutti gli editoriali e gli articoli del Presidente Leonio Callioni

Corsi per l'utilizzo del defibrillatore

DAE csi

Corsi di formazione per l'utilizzo del defibrillatore

Programmazione

bottone programmazione

Tutta l'attività del Comitato di Bergamo

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai click su leggi informativa